Quel sei giugno Millenovecento-quarantaquattro è il giorno che più ha cambiato la storia d’Europa. Quelle spiagge della Normandia il teatro della più importante svolta della Seconda guerra mondiale. È servita la più grande operazione militare della storia e il sacrificio di oltre centomila soldati per riuscire a completare lo sbarco in Normandia. Per riuscire ad entrare in un’Europa occupata e distrutta da cinque anni di follia nazista.