L’ultimo Rais della tonnara di Scopello scrutava le reti a bordo della sua piccola barca verde. La sua deve essere la più piccola delle imbarcazioni, per muoversi più velocemente possibile. Il corpo di guardia, i suoi quattro o cinque uomini più fidati, sono gli unici a potergli rivolgere la parola. Stanno ore ad osservare il fondo del mare, attraverso dei curiosi tubi infilati in acqua, alla cui estremità è sistemato un vetro trasparente. Compito fondamentale, il loro: aspettare l’arrivo dei branchi di tonni e poi contarli. Un nodo su una corda per ogni tonno che passa sotto alle barche.