Avete mai sentito parlare del Trenino Verde delle Alpi? Vorreste sapere dove salire, quale biglietto scegliere, quali tappe visitare durante il viaggio? Allora questo è il post che fa per voi perché qui vi racconteremo tutto quello che c’è da sapere sul Trenino Verde delle Alpi!

Quale tratta percorre il Trenino Verde delle Alpi?

Il Trenino Verde delle Alpi collega Domodossola con Berna, attraversando il passo del Sempione. Si parte quindi dall’alto Piemonte, a pochi chilometri dal confine con la Svizzera e si arriva nella Capitale federale del Paese elvetico.

Quanto dura il viaggio da Domodossola a Berna?

Il viaggio dura complessivamente 2 ore e 20 minuti circa.

I treni sono tutti diretti?

Bisogna fare attenzione all’orario in cui si desidera viaggiare perché in alcuni casi è necessario cambiare treno a Brig, la prima cittadina svizzera che si incontra lungo il percorso, venendo dall’Italia. Lo stesso accorgimento dovrete averlo anche per il ritorno verso Domodossola.

In caso di cambio treno, sappiate che avete meno di 5 minuti per spostarvi, ma non vi preoccupate perché il treno che arriva e quello che riparte sono sempre su binari affiancati, sulla stessa banchina.

In molti orari invece il treno percorre la tratta Domodossola-Berna e ritorno, senza cambi.

Dove trovo gli orari e le indicazioni su eventuali cambi?

Tutte le informazioni sugli orari, sui cambi, le tariffe intere e ridotte si possono trovare sul sito dell’azienda di trasporti bls.ch/it

Dove si comprano i biglietti del Trenino Verde delle Alpi?

I biglietti per il Trenino Verde delle Alpi si possono acquistare sempre sul sito bls.ch, pagando con carta di credito. Fate attenzione perché dopo l’acquisto sarà necessario validare il biglietto online, per poter viaggiare.

Vale la pena scegliere la prima classe?

Secondo noi no. La prima classe ha sicuramente i sedili più larghi e non è mai affollata, ma sinceramente abbiamo viaggiato molto comodamente anche in seconda classe. Inoltre, pur scegliendo come date di viaggio il giorno 8 dicembre (quindi altissima stagione!), siamo riusciti a sederci tranquillamente sia all’andata che al ritorno (due giorni dopo).

Sul treno ci sono bar?

Sul treno c’è un punto di ristoro con distributori automatici. Si può pagare anche con carta di credito.

Con il biglietto quante tappe si possono fare?

Il biglietto giornaliero vi consente di scendere dal treno e salire su uno dei successivi per tutte le volte che desiderate. Potete quindi fare più tappe e visitare più paesi lungo il tragitto. L’importante è completare il percorso entro la giornata di validità del biglietto.

Quanto costa il biglietto per il Trenino Verde delle Alpi?

Dipende dal tipo di biglietto e da quanti giorni volete viaggiare. Potete scegliere di viaggiare un solo giorno (facendo andata e ritorno in giornata): in tal caso il biglietto costa 58 CHF (61€) per gli adulti e 13 CHF (13,8€) per i bambini (fino a 16 anni).

Se invece volete viaggiare per due giorni, fermandovi quindi a visitare qualche città lungo il percorso, il costo sarà di 60 CHF (63€) per gli adulti e 26 CHF (27,5€) per i bambini.

Bisogna obliterare il biglietto?

Il biglietto non va obliterato, ma va convalidato online. Quando effettuerete il pagamento sul sito, vi arriverà una ricevuta di acquisto con il codice di ogni biglietto nominativo che avete acquistato.

Andate sul sito activateyourpass.com; scegliete i giorni in cui intendete viaggiare; inserite il codice del biglietto e dopo la convalida potete stampare il vostro biglietto cartaceo (oppure scaricate la app e tenete i biglietti sul telefono). La procedura va ripetuta per ognuno dei biglietti acquistati.

E se sbaglio a convalidare o cambio idea sul giorno in cui viaggiare?

Nessun problema! E’ sempre possibile, ancora tramite il sito o la app, “disattivare” il biglietto e riattivarlo per un giorno differente. Questa operazione è possibile fino al giorno precedente a quello del viaggio già convalidato. In altre parole: se convalido il viaggio per domani, posso cambiare idea e spostare il giorno, fino a mezzanotte di oggi.

Il biglietto si convalida per un orario specifico?

No, il biglietto si convalida per una giornata precisa, ma si può scegliere qualsiasi orario sia per la partenza dai capolinea di Berna e Domodossola, sia per le eventuali tappe intermedie che desideriate fare.

E’ possibile anche navigare sul lago di Thun con il biglietto?

BLS è un’azienda multiservizi che gestisce diversi trasporti, tra i quali anche la navigazione sul lago di Thun. Quindi con il biglietto giornaliero è compresa anche la navigazione sul lago, in qualunque tratta.

Lungo il tragitto della ferrovia ci sono due paesi dove attracca il traghetto: Spiez e Thun. Vale la pena valutare bene la possibilità di scendere dal treno a Spiez, navigare sul lago fino a Thun e poi riprendere il treno a Thun (andando in direzione di Berna o viceversa se state scendendo verso l’Italia).

Quali paesi vale la pena fermarsi a visitare lungo il percorso?

Se siete degli sciatori vi accorgerete subito che la fermata giusta è Kandersteg. Lì il treno, pieno di gente con sci e scarponi, si svuota di gitanti principalmente svizzeri.

Se invece volete fare i turisti come noi, allora le tappe da fare sono due: Spiez se volete prendere il traghetto e Thun per visitare il centro storico e il castello.

In ogni caso, che decidiate di viaggiare un solo giorno o due, arrivate fino a Berna e visitate la capitale della Svizzera perché è una città incantevole!

Se viaggio con i bagagli, dove li lascio durante le tappe intermedie?

Lasciare i bagagli nelle stazioni non sarà un problema! In ogni stazione c’è un deposito bagagli automatico dove potete sistemare zaini e valigie. Prezzi da 4 a 10 CHF per otto ore di sosta. Si paga anche con carta di credito.

Quanto dista la stazione di Berna dal centro storico?

Usciti dalla stazione di Berna bastano dieci minuti di passeggiata per trovarvi sotto la Zytglogge, la torre simbolo della città. Il centro storico di Berna è molto piccolo, ma decisamente pieno di curiosità e cose da vedere!

Che documenti servono per andare in Svizzera?

Pur non essendo parte della Comunità Europea, in Svizzera si può entrare anche con la carta d’identità (oltre che, naturalmente, con il passaporto).

Dove controllano i documenti?

Sul treno (almeno per la nostra esperienza) non vengono controllati documenti, ma potrebbero esserci dei controlli ai binari una volta scesi a Berna o a Domodossola.

Per quanti giorni vale la pena fare il viaggio sul Trenino Verde delle Alpi?

Dipende da quello che volete visitare, ma sicuramente vi sconsigliamo di percorrere il tragitto in una sola giornata! Noi siamo arrivati nel pomeriggio a Domodossola e abbiamo gironzolato per il centro storico, molto piacevole da visitare. La mattina seguente abbiamo preso il treno delle 7.58 per Berna (con cambio a Brig) e dopo due ore esatte siamo scesi a Thun. Visitato il centro storico e il castello (attenzione a giorni e orari di apertura!) siamo ripartiti con il treno delle 14.01 per Berna, dove siamo arrivati dopo 19 minuti.

Una volta a Thun potete scegliere anche di fare un giro sul lago con uno dei traghetti di linea, ma in tal caso dovete mettere in conto un paio d’ore di tempo necessario. Sul sito bls.ch/it trovate anche tratte e orari dei traghetti, per scegliere in base alle vostre esigenze.

Arrivati a Berna, siamo rimasti il pomeriggio del secondo giorno, tutto il terzo giorno e la mattina del quarto siamo ripartiti per Thun. Qui l’intenzione era di prendere il traghetto per Spiez (1h 45 di navigazione, toccando vari borghi lungo il lago) e riprendere il treno per Domodossola nel pomeriggio.

Quindi vi consigliamo di tenervi almeno tre giorni pieni per questo viaggio: avrete modo così di vedere bene Berna e scegliere una o due tappe lungo il percorso del treno.

Questi sono le principali domande che riteniamo utili (e che anche noi ci eravamo posti!) prima di partire per un viaggio con il Trenino Verde delle Alpi. Naturalmente se ci fossero altre domande o curiosità scrivetele nei commenti o mandateci una mail: saremo felici di rispondervi con tutti i consigli utili per il vostro viaggio!

2 Comments

  1. Quindi se si vuole vedere in più giorni bisogna acquistare biglietti a giornata ? Perché se acquisto quello per 2 giorni devo pernottare per forza in Svizzera? Io ho un albergo vicino Domodossola

    • Andrea - Impronte Nel Mondo Reply

      Ciao Maria Grazia! Non è obbligatorio comprare i biglietti a giornata: si può scegliere anche di acquistare il biglietto per una tratta specifica, oppure la sola tratta di andata. Per comodità, si può comprare un biglietto di andata/ritorno da utilizzare in giornate diverse, che vanno scelte prima di iniziare il viaggio.
      Naturalmente, essendo la maggior parte del percorso in territorio svizzero, è probabile che chi ha più giorni a disposizione, li passi in Svizzera. Non è obbligatorio pernottare in Svizzera, naturalmente! Noi abbiamo pernottato la prima notte a Domodossola (cittadina che non conoscevamo e abbiamo trovato molto carina!!) in modo da prendere il primo treno del mattino. Poi siamo stati due notti a Berna, ma è stata una nostra scelta. Il biglietto del treno è totalmente svincolato dai pernottamenti, a meno che non si scelga uno dei pacchetti pubblicizzati sul sito ufficiale, ma quella è un’altra questione!

Write A Comment