Una cittadina da fiaba. Un incanto ad ogni angolo. Uno di quei luoghi in cui non sai più dove guardare per quanta bellezza ci sia intorno. Raccontare cosa vedere a Colmar è riduttivo, perché a Colmar tutto è bello, tutto è colorato e delicato. Tutto è al posto giusto.

I canali della Petite Venise, con le casette a graticcio intonacate color pastello sono indubbiamente il biglietto da visita di questa cittadina di un’Alsazia storicamente contesa tra Francia e Germania. Del resto in questa regione traspare tutta la commistione di culture. Siamo in Francia, non c’è dubbio. Ma dai nomi di strade e piazza traspare tutto il passato teutonico. Ne è quindi uscito un mix culturale che appare ancora più evidente a tavola, dove la flammkuken diventa tarte flambee, il sauerkraut diventa chucrut e i bretzel…restano bretzel e se ne trovano in abbondanza!

In ogni caso, scegliete un tavolino lungo i canali, osservate i barconi piatti che navigano sfiorando i ponti mentre accompagnano i visitatori increduli da tanta bellezza. Se volete anche salire sui barconi Les Batelier de la Lauch vi mostreranno Colmar da una diversa prospettiva.

Petite Venice, dicevamo. Qui si trovano anche gli altri punti di interesse cittadino. Il Mercato Coperto è un buon posto dove iniziare la giornata, tra i banchi che profumano di dolci appena sfornati e di frutta fresca. Costruito tra il 1863 e il 1865, ha sempre ospitato i mercanti e all’origine è stato pensato con un’apertura sul canale, a livello ben più basso del pavimento, per poter caricare e scaricare le merci direttamente sulle barche. Oggi quell’apertura dà su un angolo di quiete: terrazzina, tavolini e panorama.

Cosa vedere a Colmar

Il quartiere più fotografato di Colmar è circoscritto in tre strade: un concentrato di bellezza più unico che raro. Quai de la Poissonerie, Rue Turenne, Rue de la Herse sono la passeggiata da fare e rifare, perché ad ogni passaggio scoprirete un dettaglio, qualche piccolo particolare che vi era sfuggito o qualche finestra che, rimasta aperta, vi mostrerà furtivamente l’interno delle case.

Cosa vedere a Colmar

E poi ci sono i ponti, che più panoramici non potreste immaginarli. Collegano Petite Venice con il centro di Colmar, dove la propaggine di qualche canale fa da contorno alla Dogana Vecchia. L’edificio risale alla fine del 1400 ed ospitava magazzini di stoccaggio merci e uffici di tassazione. Da notare gli archi della facciata, le balconate in legno e il tetto ricoperto in maiolica colorata.

Cosa vedere a Colmar

Approfittate dell’ombra e dei tavolini per sedervi a riposare. A Colmar servono ritmi lenti, senza affanni. La zona intorno alla Dogana Vecchia e alla Grande Rue è un susseguirsi di fiori, casette e vetrine.

Cosa vedere a Colmar
Cosa vedere a Colmar

Completano la cartolina le due più grandi Chiese del centro: la Collegiata di San Martino e la Chiesa dei Dominicani. La prima, costruita nella seconda metà del 1300, naturalmente in stile gotico, è il più importante luogo di culto cittadino, mentre la Chiesa dei Domenicani è una delle più grandi costruite in Francia dall’ordine religioso.

Cosa vedere a Colmar

Se avete ancora voglia di sgranare gli occhi come i bambini davanti ai pacchi di Natale, bastano appena dieci minuti di auto da Colmar per arrivare nel piccolissimo borgo di Eguisheim.

Cosa vedere a Colmar

Qui potete utilizzare tutti i paragoni che vi vengono in mente per descrivere i luoghi incantati: con i paesi delle fiabe, con le ambientazioni dei fratelli Grimm, con le casette di marzapane… basti pensare che sul tetto e sul campanile della piccola Chiesa di Eguisheim stazionano stabilmente due grandi famiglie di cicogne! Quando la realtà supera di gran lunga ogni fantasia…

Nelle classifiche di gradimento, Eguisheim è il borgo più bello di Francia. Conta mille e poco più abitanti e ha una struttura molto particolare. Al centro del borgo si trovano il piccolo castello Saint Leon, che fu dei conti del paese, con accanto la cappella di Leone XI, Papa che nacque proprio ad Eguisheim.

Cosa vedere a Colmar

Dalla piazza che porta il nome del castello, parte una serie di cerchi concentrici: i vicoli del borgo, lungo i quali case a graticcio (con le scritte rigorosamente in tedesco!), finestre fiorite e balconi decorati rendono magico qualsiasi angolo osserviate.

Vi ricordate quando nelle macchinette fotografiche si infilavano i rullini da 36 foto? Ecco, qui ne avreste consumati un paio. Almeno.

Cosa vedere a Colmar

Qualche suggerimento pratico: per navigare tra i canali rivolgetevi a Les Batelier de la Lauch. Si trovano in fondo a Rue de la Poissonerie, all’angolo con Rue de Turenne. 6€ a persona (bambini compresi) per una mezz’oretta di navigazione. Prenotate almeno il giorno prima.

Una pausa ipercalorica a Colmar? L’Artemise al 10 di Rue des Ecoles. Sala da tè, deliziosa.

Per la colazione, nessun dubbio: entrate al mercato coperto e puntate dritti alla terrazza sul canale. La colazione è classica: croissant, pane, burro e marmellata. Ma la vista e l’atmosfera non hanno eguali!

Cosa vedere a Colmar

Write A Comment