Author

Andrea - Impronte Nel Mondo

Browsing

Il sud della Serbia dà l’idea di essere ancora una “terra di confine”.
Scendendo da Belgrado verso Novi Pazar, il paesaggio si fa sempre più aspro, tra colline e montagne via via più alte, in attesa di “sbattere” contro le vette del Montenegro.
Sulla sinistra il tribolato confine con il Kosovo, ultimo Paese che ha cercato di lasciare la Serbia, ma che ancora non ha una identità completa. Infatti la Serbia lo considera ancora una propria regione e molti Paesi del Mondo ancora non ne riconoscono l’autonomia.

Il Montenegro è un Paese con più anime.
Uno di quei Paesi che, se non scegli il posto giusto dove fermarti, rischi di detestare profondamente.
La Natura ha fatto un lavoro straordinario, da quelle parti: montagne altissime, gole profonde dove scorrono ruscelli a volte impetuosi, a volte placidi. Scogliere e alberi rigogliosi arrivano fino ad un mare che, di per sé, sarebbe turchese.

Se vi state chiedendo come andare dall’aeroporto di catania in centro, ecco la risposta che cercate!

Per andare dall’aeroporto di catania in centro ci sono principalmente due modi.

Il primo e più ovvio è il taxi. Di fronte all’uscita del terminal arrivi, le auto bianche vi aspettano per portarvi in centro…o dove preferite! Una corsa fino a Piazza Duomo dura circa un quarto d’ora e costa intorno ai 20€

“Non credo che Roberto Baggio sappia che il suo rigore sbagliato ha provocato le lacrime di almeno un piccolo bambino nella Sarajevo sotto assedio”.
Era il 1994 e mentre a Los Angeles l’Italia perdeva la finale mondiale contro il Brasile, l’esercito serbo non dava tregua alla Capitale della Bosnia Erzegovina.
Jasminko Halilovic era un bambino di 6 anni e quell’Italia Brasile è la prima partita di calcio in tv, di cui abbia memoria.

Molina è un piccolo paese dell’alta Valpolicella.
Case in sasso, fiori alle finestre e tetti con le tipiche pietre della Lessinia. Tutto intorno si aprono i boschi e i sentieri dei Monti Lessini, ma soprattutto tanti, tantissimi ruscelli.
Il nome stesso del paese di Molina deriva dal fatto che agli inizi del 1900 in questa stretta vallata, bene allineati lungo il torrente, fossero operativi diciannove mulini.